torna alla home di dorislomoro.it

www.dorislomoro.it

TRUFFE UE: LO MORO (PD), LA LEGGE 488 VA CAMBIATA SUBITO

Catanzaro, 20 nov. – “Gli arresti di sei truffatori in Piemonte ed in Liguria per utilizzo di fondi illeciti in Calabria dimostrano ancora una volta che la legge 488 e’ inadeguata: occorrono meccanismo che riducono la discrezionalita’ nel finanziamento delle aziende”. Lo afferma Doris Lo Moro, deputata del Partito Democratico, che annuncia una proposta di legge “ridefinire la norma attuale che prevede la concessione di agevolazioni in favore delle imprese che intendono promuovere programmi di investimento. Dopo l’operazione della Guardia di Finanza e della Procura di Cosenza, alle quali va il nostro plauso, non possiamo piu’ mettere la testa sotto la sabbia. E’ necessario ostacolare la corruzione con una normativa piu’ restrittiva. La vicenda, inoltre, deve far riflettere i paladini del Nord: la corruzione non e’ figlia del Meridione che spesso e’ una presa facile, anche per lo scarso protagonismo delle nostre classi dirigenti.
Ma la propensione alla truffa e alla corruzione – conclude la Lo Moro – non e’ una caratteristica specifica di una qualche regione, come dicono Bossi e la Lega Nord”.

(AGI)