torna alla home di dorislomoro.it

www.dorislomoro.it

RAI: LO MORO (PD), E’ IL GOVERNO CHE OFFENDE LA CALABRIA

Catanzaro, 8 ott. – “Il Governo e i parlamentari della PDL preferiscono che non ci si interroghi sui misteri di Reggio, sul ruolo dei servizi segreti e sul rapporto tra politica e mafia? Sa il Ministro dell’Interno che vi e’ riscontro di visite di candidati e consiglieri regionali del PDL a Giuseppe Pelle, il capomafia di San Luca? E non pensa che tutto cio’ aggrava la situazione e rende necessario un chiarimento di fondo sui contatti tra politica e ‘ndrangheta?

Sa il Ministro dell’Interno che sono emersi contatti e frequentazioni tra ‘ndranghetisti e un ufficiale della Direzione investigativa antimafia, nell’ambito dei quali sarebbe stata valutata persino la possibilita’ di individuare il nascondiglio di latitanti di altri clan per farli arrestare?E non pensa che sia sconveniente continuare a sciorinare numeri sulle operazioni di polizia e sugli arresti di pericolosi criminali e di latitanti, trattandosi di operazioni che comunque rientrano nell’esclusiva competenza delle forze dell’Ordine e della magistratura?

E infine qual’e’ l’idea del Governo sul ruolo che nelle trame oscure calabresi svolgono i servizi segreti? O si pensa che non rispondere a domande precise, come il Governo ha gia’ fatto altre volte, per esempio in risposta ad una interpellanza urgente sula nave dei veleni, possa rinviare sine die un problema, quasi che saperne di piu’ su Giovanni Zumbo e su personaggi dello stesso genere sia una curiosita’ e non una necessita’?

Ha ragione Angela Napoli quando dice che rispetto ad alcune questioni, come il contrasto alla criminalita’ organizzata e la richiesta di attenzione sull’emergenza criminale in Calabria, non dovrebbero valere i vincoli di appartenenza.

Sbaglia invece Jole Santelli a paventare possibili strumentalizzazioni anziche’ preoccuparsi dei silenzi e delle omissioni del Governo e del Ministro dell’Interno che non hanno colto l’occasione della risposta ad una interpellanza urgente per fornire informazioni ed eventualmente rassicurazioni su questioni gravi che sono sulla bocca di tutti.

Non puo’ consentirsi questo atteggiamento offensivo nei riguardi della Calabria e dell’intero Paese il Governo che deve fornire risposte alle domande dei parlamentari e non puo’ utilizzare in aula discorsi prefabbricati e datati che non entrano nel merito dei problemi puntualmente posti.

Voglio concludere dicendo a Jole Santelli e alle tante parlamentari serie del PDL che la Santanche’ le rappresenta molto male e non e’ soggetto che possa parlare credibilmente di lotta alla criminalita’ organizzata. Ricorderanno del resto l’interpellanza con cui da parlamentari donne del PD abbiamo chiesto inutilmente che venisse dimissionata in occasioni di sue vergognose affermazioni sulla tutela della privacy dei mafiosi”. Lo afferma la parlamentare del Pd Doris Lo Moro.

(AGI)