torna alla home di dorislomoro.it

www.dorislomoro.it

INTIMIDAZIONE A PROGETTO SUD: LO MORO INTERROGA MARONI

CATANZARO, 17 NOV – La parlamentare del Pd, Doris Lo Moro, segretario della commissione Affari Costituzionali della Camera, ha presentato un’interrogazione al ministro dell’ Interno, Roberto Maroni, in merito all’intimidazione ai danni della Comunita’ ‘Progetto Sud’ di Lamezia Terme. Due auto di proprieta’ di ospiti della comunita’ sono state manomesse.
‘La comunita’, retta da don Giacomo Panizza – afferma Lo Moro – opera da piu’ di trent’anni nel territorio lametino, le cui strutture sono ospitate in locali confiscati ai clan della ‘ndrangheta. Una delle due macchine, una Fiat Doblo’ adibita al trasporto di persone con disabilita’, appartiene a Nunzia Coppede’, presidente della Federazione italiana per il Superamento dell’Handicap (Fish) Calabria’.
‘Coppede’ attivissima rappresentante del mondo dei diversamente abili – prosegue Lo Moro – si trovava con altre persone a bordo dell’auto alla quale erano stati tranciati di netto i tubi dei freni: solo grazie al tempestivo azionamento del freno a mano da parte di chi era al volante sono state evitate gravi conseguenze’.
Per la parlamentare ‘l’atto di sabotaggio dei due veicoli rappresenta un gravissimo atto intimidatorio nei confronti della ‘Progetto Sud’, impegnata quotidianamente in molteplici attivita’ di carattere sociale, quali incontri sulla legalita’ e su tematiche economiche, riabilitazione motoria e recupero dei tossicodipendenti’.
Al ministro dell’Interno, l’on. Lo Moro chiede ‘quali valutazioni intenda fornire in proposito’ e ’se siano state attivate indagini riguardo al sabotaggio operato ai danni delle due autovetture’.

(ANSA)